website creation software
Mobirise



Antonio
Magarelli

Nato a Molfetta (Ba), è diplomato in Pianoforte, Didattica della Musica, Musica Corale e Direzione di Coro, Strumentazione per Banda e Direzione d’Orchestra, presso i Conservatori di Bari e Monopoli. Ha approfondito lo studio della tecnica della direzione e interpretazione del repertorio corale e orchestrale con Peter Neumann, Gary Graden, Nicole Corti, Javier Busto, Bo Holten e Dominique Rouits. Ha frequentato l’Accademia Internazionale per direttori a Fano con Filippo Maria Bressan. Ha studiato canto con Claudio Cavina, Steve Woodbury, Chris Watson. Si è specializzato nell’interpretazione e prassi del repertorio rinascimentale e barocco con Giovanni Acciai, Ottavio Dantone, Filippo Maria Bressan. Presso l’Istituto “S. Cecilia” di Brescia ha frequentato il corso annuale di Semiografia e Paleografia musicale e un Laboratorio di musica Rinascimentale e Barocca.

Ha partecipato, in qualità di relatore, al VI Convegno Nazionale presso il "Centro Ricerche di Storia e Arte" di Bitonto (Ba), pubblicando un saggio sul compositore rinascimentale Agostino Scozzese. Ha curato la trascrizione di alcune opere di Francesco Durante, due libri di Madrigali di Luzzasco Luzzaschi e alcune composizioni di Isabella Leonarda.

Ha diretto, in prima assoluta, due opere inedite di compositori pugliesi: la Passio Domini Nostri Iesu Christi secundum Ioannem (1816), oratorio sacro per soli, coro e orchestra di Vito Antonio Raffaele Cozzoli (1777-1817) e l’Inno al Sole di Giuseppe Millico (1737-1802), cantata per due soprani e orchestra.

Ha fondato e diretto l’ensemble vocale Hexachordum. Ha inciso per la casa discografica DIGRESSIONE MUSIC: di Vito Antonio Raffaele Cozzoli la Passio Domini Nostri Iesu Christi secundum Ioannem (1816), oratorio sacro per soli, coro e orchestra e di Antonio Pansini (1703-1791) Officia in feria V et VI maioris hebdomadae.

Su invito di Accademia Amsterdam (NL), collabora per l'organizzazione e l'insegnamento nei corsi di musica barocca, coordinando le attività di musica di insieme per strumenti antichi e laboratorio vocale. È stato ospite, per alcune edizioni, del festival "Anima Mea" in Puglia e in Ungheria, del "Maldon Festival of Arts" 2015 (UK), del "Pontificio Comitato di Scienze Storiche" a Roma. Svolge un’intensa attività concertistica in qualità di direttore di coro e orchestra su repertorio dei secoli XVII e XVIII. È direttore musicale della Cappella Musicale Corradiana, coro e orchestra.


© Copyright 2019 Cappella Musicale Corradiana - All Rights Reserved